Ancora

E’ mattina, mercoledì. Sono andato a dormire sotto una copiosa nevicata che finalmente dopo aver coperto per giorni tutto l’Abruzzo esclusi noi, raggiunge anche la città di L’Aquila. E tutto sommato sono contento non poco, visto che la neve io la adoro. Anche quella piccola precarietà dell’avventurarsi in macchina per andare al lavoro, con un […]

Continua a leggere "Ancora"

Cosa sarà

Manco da moltissimo tempo, ma una cosa me l’ero giurata fin dall’inizio: non avrei mai scritto per “obbligo” né per consuetudine, anche se mi sarebbe piaciuto che una certa consuetudine si instaurasse. Sta di fatto che finora è andata così, e queste poche pagine che lentamente si vanno riempiendo, rispecchiano fedelmente il tempo che così […]

Continua a leggere "Cosa sarà"

In planata

Sono passati tre mesi senza che quasi mi accorgessi che non stavo più tornando qui a lasciare un pensiero, e so bene che non c’è nessun obbligo nel farlo.. Evidentemente questo periodo doveva passare così, vissuto un giorno dopo l’altro senza davvero mai fermarsi troppo a riflettere. Vivere, semplicemente. Ora che ci penso è stata […]

Continua a leggere "In planata"

LOOP

Per molte volte, a più riprese, sono riuscito a tirare tutto indietro, a metterci un tappo; a distrarre la mente eludendo la naturale inclinazione a pensarci ancora, e ancora su. E per ognuna di queste volte, a malincuore, dopo aver indugiato sui miei ricordi, sulle mie riflessioni che rischiavano di essere infinite e dolorose, ci […]

Continua a leggere "LOOP"

Dog days are over

Una volta ogni tanto ci vuole anche un post dal contenuto positivo, o almeno di speranza, di apertura. Gli ultimi giorni mi hanno consegnato uno spiraglio nuovo e tranquillizzante sull’immediato avvenire; non so dire come sia potuto accadere ma di sicuro prendere coscienza di quanto spesso sia io stesso la causa del mio scazzo (vedi […]

Continua a leggere "Dog days are over"

Scazzi

Gli eventi arrivano, disturbando una routine irrequieta a farti capire che le cose, se vogliono, possono andare anche di molto peggio. E poi vengono metabolizzati, lasciandomi ancora mezzo stordito, in attesa di capire se è tutto finito davvero. Ma la routine è irrequieta nel mio caso già di suo, è già aperto da un po’ […]

Continua a leggere "Scazzi"

Mommy

   E così ora aspetto fuori dalla sala operatoria, mentre stanno operando mia madre; sono pervaso da una tranquillità reale che mi sembra quasi innaturale, dopo tutto lo stress degli accertamenti preliminari, delle risonanze, delle tac, di tutto quello di cui mi sono occupato io, per le quali sapevo che mi sarei trovato direttamente ed […]

Continua a leggere "Mommy"